うろんうろん

basilgenovese:

italian—food:

supplì - a ball of rice with tomato sauce filled with mozzarella cheese, coated with bread crumbs and fried

basilgenovese:

italian—food:

supplì - a ball of rice with tomato sauce filled with mozzarella cheese, coated with bread crumbs and fried

lickystickypickyshe:

I won’t caption this because only NSFW things come to mind.

kitchenbrain:

Torta Variegata:
Farla è più veloce che mai… In planetaria (o in ciotola con le fruste elettriche) montare le uova con lo zucchero e quando ben spumose, sempre continuando a montare, incorporare a filo il burro fuso (a microonde così non si scalda troppo). Quindi, aggiungere a pioggia la farina setacciata con del lievito vanigliato in polvere. Togliere da parte metà composto. L’altra metà resta a montare aggiungendo del cacao amaro setacciato. In caso il composto diventi troppo denso, riportarlo alla consistenza originaria stemperando con un pò di latte.

Quindi disporre i 2 composti in modo da creare un gioco di colori, quindi cuocere in forno a 170°C per 40-45 minuti.

Torta ottima per “l’inzuppo” in caffèlatte.

chefthisup:

Mexican Stuffed Shells.
Get the recipe here » http://bit.ly/1h4gfRv

chefthisup:

Mexican Stuffed Shells.

Get the recipe here » http://bit.ly/1h4gfRv

(Source: addicted2cake)

kitchenbrain:

La differenza tra pasta con le vongole fatta “in casa” e quella “da ristorante” sta tutta nel far “tirare” il sugo di cottura.
Ossia, mentre normalmente, a casa si fanno aprire le vongole con olio, aglio e vino, e poi ci si buttan dentro gli spaghetti una volta cotti, l’ideale sarebbe un’altro.
Aprire le vongole, sgusciarle (i gusci danno solo fastidio nel piatto, sono un trucco solo per far volume) raccoglierne l’acqua di cottura e filtrarne i rimasugli di sabbia. In un soffritto di olio e aglio con poco basilico, scottare i pomodorini. Gettarvi gli spaghetti a metá cottura terminando la cottura in padella con l’acqua di cottura delle vongole e un po’ di quella della pasta. Come vedete nella penultima foto non dobbiamo esagerare con l’acqua in padella. Dev’essere sufficiente a terminare la cottura degli spaghetti assorbendosi quasi tutta.
Quindi. A cottura ultimata, aggiungere le vongole (che sono già cotte e non necessitavano ulteriori stress di calore) e legare il tutto con una spolverata di farina ed un filo d’olio (farina+olio > legante a caldo) saltate per amalgamare il tutto e spegnere.
E la pastasciutta “da ristorante” é pronta!

cadetbeauty:

Goddess of Glamour | via Tumblr on We Heart It
http://weheartit.com/entry/102212222/via/GoddessofGlamour

foodpicturesblog:

Meyer Lemon Pound Cake
More Information